14 settembre 2018

 

 Si rinnova la  collaborazione di Lopez e la sua crew, con quel rivoluzionario pianeta scolastico che è L’ITT Marco Polo di Firenze

 

Quest’anno il dirigente Ludovico Arte ha ritenuto importante che il messaggio facesse ancora riferimento al viaggio, ma da un punto di vista diverso questa volta, quello legato al termine immigrazione. Così, dopo la facciata realizzata lo scorso anno, sono intervenuti all’interno dell’edificio scolastico presso uno dei corridoi d‘ingresso. Partendo dal concetto che l’immigrazione altro non è che una forma di migrazione, un evento diffusissimo in natura sotto mille forme e  atavico  istinto dell’uomo, che da sempre è spinto a esplorare e colonizzare ogni angolo del pianeta, e oltre. Nasce così l’idea di trasformare il corridoio in un portale spaziale, utilizzando la tecnica dell’anamorfismo. Attraversandolo si fa un viaggio dalla terra alla luna.   Simbolo di un aspetto migratorio estremo, il primo sbarco dell’uomo sulla luna che ha segnato un evento storico importantissimo. Questo corridoio è quindi diventato un canale di collegamento tra l’osservatore e la luna.

Arrivati sulla luna, entra in gioco un altra chiave di lettura dell’opera l’osservatore voltandosi trova un ulteriore/opposto disegno anamorfico: la sua amata terra splendente e colorata.

 

“E’ esattamente questo l’aspetto della migrazione volevo esprimere: partiamo alla ricerca di una vita migliore, di altre possibilità, ma lasciamo sempre qualcosa alle nostre spalle, qualcosa di importante che ci ha segnato. A volte ci serve andare sulla luna per vedere quanto in realtà sia bello il nostro mondo, altre volte ci voltiamo e capiamo che partire è stata la scelta migliore o forse l’unica possibile. Un’esperienza che non è collegabile esclusivamente a coloro che partono da un paese in guerra alla ricerca di salvezza, ma che appartiene in realtà, come metodica, ad ognuno di noi. Una metafora che spero gli studenti del Istituto Tecnico per il Turismo Marco Polo riescano ad apprezzare.”

 

                                                                                     Lopez

 

Il lavoro proseguirà con altri 12 interventi all’interno dei bagni della scuola, sempre parlando di migrazioni e sempre cercando di far riflettere su quanto la migrazione sia in sé sinonimo di vita e di evoluzione.

 

Un ringraziamento al preside Ludovico Arte e a tutto lo staff del Marco Polo, che come sempre sono accoglienti e generosi. Un super augurio di compleanno al custode Roberto!

 

©foto: Vittorio Marrucci

 

 


 

 

More info

NEXT

Commenti: 0